< Torna a NOTIZIE E PENSIERI
27.12.2021

È online "Un’impronta del mondo in Alto Adige"

Un progetto multimediale inedito che racconta il  prezioso contributo di oltre 60 lavoratrici e lavoratori  che sono arrivati in Alto Adige da ogni luogo del mondo.

Il progetto 

Un’impronta delmondo in Alto Adige - culture e mestieri a confronto è un progetto dall’Associazione Volontarius con la direzione artistica di PianoB – Social Design, entrambi componenti del Gruppo Volontarius. Nasce da un’idea di Monica Rodriguez Natteri.  

È un progetto multimediale, visitabile al sito www.impronta-altoadige.it, che vuole raccontare il mondo del lavoro altoatesino da una nuova prospettiva e mettere in luce il prezioso contributo ed impegno delle lavoratrici e dei lavoratori provenienti da ogni luogo del mondo. 

Sette artisti emergenti, con la guida di Piano B – Social Design e il coordinamento di Volontarius, hanno incontrato oltre sessanta persone e le hanno raccontate attraverso i linguaggi creativi della fotografia, del video e della scrittura. Un’impronta delmondo in Alto Adige propone così una nuovaletturadel mondo del lavoro e della multiculturalità in Alto Adige.  

Il progetto intende far conoscere e sostenere l’articolo Articolo 23 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (“Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell’impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro ed alla protezione contro la disoccupazione.”) e promuovere un dialogo corale tra lavoratrici e lavoratori, datrici e datori di lavoro, esperti del settore e associazioni di categoria. 

Le storie 

Le protagoniste e i protagonisti di questo progetto sono persone che provengono da ogni parte del mondo: in totale sono state coinvolte oltre 60 persone provenienti da 31 diverse nazioni, dall’Islanda al Perù, dal Giappone al Messico. Ognuna racconta la propria storia, i propri sogni e soprattutto la propria “impronta” lasciata sul territorio dell’Alto Adige a favore della comunità. 

Con il desiderio di promuovere il dialogo interculturale e lo sviluppo di comunitàUn’impronta delmondo in Alto Adige raccoglie i punti di vista e le prospettive delle lavoratrici e dei lavoratori, ma anche delle datrici e dei datori di lavoro, dei rappresentanti delle associazioni di categoriadegli esperti del settore che si occupano di multiculturalità e integrazione lavorativa.  

Il sostegno  


Un’impronta delmondo in Alto Adige è un progetto realizzato con il sostegno della Provincia Autonoma di Bolzano e del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.  
 
Il Gruppo Volontarius ringrazia inoltre tutte le persone che hanno dedicato il proprio tempo, la propria determinazione e grande passione nella realizzazione di questo grande progetto.